skip to Main Content
0564 453846 [email protected] Via Aurelia Nord, 219 - Grosseto GR 58100
Cisti Dentale: Come Si Riconosce E Quali Sono I Trattamenti Consigliati

Cisti dentale: come si riconosce e quali sono i trattamenti consigliati

Cos’è una cisti dentale?

La cisti dentale è una cavità patologica ben delineata che si forma all’interno del cavo orale.

Si tratta di una sacca, generalmente rivestita da un sottile strato epiteliale, al cui interno si trova un liquido che può variare da sieroso a mucoso o gassoso.

Queste cisti possono svilupparsi in diverse zone, come la mandibola o la gengiva, e sono spesso il risultato di traumi, carie profonde o altre affezioni come le pulpiti.

Tuttavia, è essenziale comprendere come le cisti dentali non siano tutte della stessa tipologia.

Solitamente si fa una distinzione in 3 macro gruppi, che andremo a presentare brevemente.

Tipologie di cisti dentali: la radicolare, o periapicale

ciste dentale e infiammazione alla gengiva

La cisti radicolare o periapicale è la forma più comune di cisti dentale.

Si forma solitamente nella zona anteriore della mascella e, in molti casi, può non manifestare alcun sintomo. Tuttavia, nonostante possa passare inosservata, la cisti radicolare rappresenta una seria problematica.

La principale causa dietro lo sviluppo di queste cisti è una necrosi della polpa dentale.

Questa condizione si verifica quando il tessuto morbido del dente perde la sua vitalità, dando origine a una cisti proprio in corrispondenza dell’apice radicolare, la parte terminale del dente all’interno della gengiva.

La gestione di questa cisti dentale varia a seconda della sua gravità: può andare da un semplice trattamento antinfiammatorio all’estrazione del dente nei casi più avanzati.

Cisti follicolari

Le cisti follicolari o dentigere, invece, hanno origine durante il periodo di sviluppo del dente, spesso prima che un canino o un terzo molare emerga completamente.

Le cause dietro la formazione di queste cisti dentali sono principalmente genetiche.

A differenza delle cisti radicolari, il trattamento per le cisti follicolari comporta spesso l’asportazione chirurgica della cisti stessa o, in alcuni casi, del dente circostante.

Cisti parodontale

Un altro tipo di cisti dentale è la parodontale, che cresce lateralmente alla radice di un dente.

Questa particolare cisti è causata dalla parodontite, una malattia cronica che colpisce il sistema di sostegno del dente, includendo gengiva e osso.

La cisti parodontale è una condizione rara e di dimensioni ridotte, ma come le altre cisti, richiede un trattamento adeguato.

La terapia iniziale mira a curare la parodontite e, se necessario, può essere seguita da un intervento chirurgico.

Quali sono le cause che portano alla formazione di una ciste ai denti?

ragazzo con gengiva infiammata causa ciste dentale

Le ragioni che possono dare origine a una cisti nei denti sono spesso variegate, e spesso, la presenza di questo disturbo è sintomo di altre problematiche non adeguatamente trattate o trascurate.

La principale causa di formazione delle cisti dentarie è l’aggravarsi del processo di necrosi pulpare.

Detto in termini più semplici, si tratta della morte del nervo del dente.

Questa condizione può derivare da pulpiti o carie profonde che non vengono curate in tempo, portando alla comparsa di un granuloma in prossimità dell’apice radicolare. Se il granuloma viene trascurato, vi è il rischio che si trasformi, con il passare del tempo, in una cisti dentale.

Tra le cause più frequenti che favoriscono la formazione delle cisti ai denti, troviamo anche procedure odontoiatriche eseguite in modo non corretto.

Ad esempio, una devitalizzazione dentale mal eseguita o un’estrazione dentale non accurata possono, in alcuni casi, portare alla formazione di una cisti.

Questa può svilupparsi come risposta del corpo alla presenza di un corpo estraneo. Il nostro organismo, infatti, cercherà di eliminare il tessuto morto o qualsiasi agente infettivo, come batteri, presente all’interno di un dente.

Oltre alle cause già menzionate, altri fattori possono favorire l’insorgenza di cisti nei denti. Ad esempio, il bruxismo, che è la contrazione involontaria dei muscoli masticatori, soprattutto durante il sonno, può causare infiammazioni che, se non trattate, possono evolvere in cisti dentali.

Altri fattori scatenanti includono denti inclusi o impattati, come ad esempio i denti del giudizio, che rimangono intrappolati nella gengiva e nell’osso senza erompere completamente.

In alcuni casi, è anche possibile che una predisposizione genetica o specifici disturbi ereditari, come la sindrome di Gorlin, possa diventare un fattore di rischio da tenere di conto, nel processo di formazione di queste cisti.

Come riconoscere una cisti dentale?

dolore dentale in ragazzo che si tocca la boccaLa cisti dentale è una patologia spesso subdola, in quanto, nelle sue fasi iniziali, tende a non manifestare sintomi evidenti.

Molte persone scoprono di avere una cisti solo durante un controllo dentistico routinario, grazie all’ausilio di apposite tecniche diagnostiche.

Infatti, quando la cisti è di piccole dimensioni, il paziente non avverte alcun disagio.

Tuttavia, con la crescita della cisti, emergono segni e sintomi che ne indicano la presenza. Uno dei sintomi più comuni è il mal di denti, che può variare da lieve a intenso.

Altri segnali includono gengive gonfie e infiammate, alitosi e rigonfiamento del labbro. In alcune situazioni, può manifestarsi anche una tumefazione in una specifica sezione ossea, sia essa mandibolare o mascellare, proprio in corrispondenza della cisti.

Oltre a ciò, è possibile osservare una mobilità dentale atipica. Se la cisti si sviluppa nella mucosa della bocca, i sintomi possono essere ancora più sfumati, rendendo la diagnosi più complessa senza l’ausilio di esami diagnostici.

Sebbene le cisti dentali possano passare inosservate nelle fasi iniziali, è fondamentale riconoscerle e trattarle tempestivamente.

Difatti, la crescita di una cisti può portare a complicazioni, e l’identificazione dei sintomi sopra elencati dovrebbe indurre a prenotare una visita specialistica per confermare la diagnosi e intraprendere le opportune misure terapeutiche.

Come si cura una cisti dentale?

intervento per eliminare una ciste ai denti

La cura delle cisti dentali parte, inizialmente, dalla corretta identificazione della patologia.

È essenziale determinare se ci si trova di fronte a una reale cisti dentale o se, invece, possiamo avere a che fare con altre condizioni simili come il granuloma dentale, un ascesso o addirittura neoformazioni tumorali.

Questa distinzione cruciale è nota come “diagnosi differenziale”.

La diagnosi differenziale inizia con l’uso di specifiche tecniche diagnostiche, fornisce una vista completa delle arcate dentali.

Presso Dental Competence, a Grosseto, sfruttiamo la tomografia computerizzata Cone Beam, una tecnica che, attraverso la generazione di un fascio conico a raggi X, consente di valutare lo stato di salute di entrambe le arcate dentali, senza generare alcun fastidio per il paziente.

Una volta certi della presenza di una cisti dentale, il trattamento varierà in base a diversi fattori, tra cui la posizione della cisti, la sua gravità e il suo contenuto.

Se la cisti dentale è di dimensioni ridotte e circoscritte, il drenaggio potrebbe essere sufficiente per svuotarla e renderla innocua. Questo procedimento permette di eliminare i liquidi presenti all’interno senza rimuovere il tessuto circostante.

Nel caso in cui la ciste sia legata all’apice radicale del dente, il metodo di rimozione più comune è l’apicectomia, che comporta la rimozione dell’apice della radice su cui si è formata la ciste.

Ci sono situazioni, però, in cui la ciste può aver raggiunto una dimensione o una gravità tale da rendere necessaria una soluzione più drastica, come l’asportazione chirurgica o addirittura l’estrazione completa del dente.

Post-trattamento, sarà fondamentale avvalersi dell’uso di antibiotici (sotto stretto consiglio medico) per prevenire il formarsi di infezioni, e programmare visite periodiche di controllo per monitorare il buon andamento del processo di guarigione.

Questi passaggi sono cruciali per assicurarsi che la ciste non si riformi e che la zona trattata guarisca adeguatamente.

Conclusioni

Abbiamo visto come la ciste dentale sia una patologia che necessiti di una diagnosi accurata e di un trattamento tempestivo, onde evitare problematiche peggiori.

In generale sebbene le opzioni terapeutiche siano varie, non dobbiamo dimenticare di come la prevenzione rimanga la strategia più efficace per minimizzare il rischio che si possa incorrere in queste patologie.

Mantenere una corretta igiene orale quotidiana è essenziale non solo per prevenire la formazione delle cisti dentali ma anche per garantire una salute orale ottimale, non dimenticatelo mai!

Riscontri problematiche riconducibili ai sintomi che hai appena letto o, più in generale, vuoi tenere sotto controllo la tua salute orale e affidarti a professionisti di comprovata affidabilità?

Se risiedi a Grosseto o nelle zone limitrofe e hai dubbi o preoccupazioni riguardo alla tua salute dentale, Dental Competence è la risposta alle tue esigenze.

Con un team di odontoiatri esperti, siamo pronti a offrirti un’analisi dettagliata e a proporre soluzioni su misura per te, con l’obiettivo di garantire un sorriso sano.

La tua salute orale è la nostra priorità e siamo qui per prenderci cura di te.

Ti aspettiamo a Grosseto, in Via Aurelia Nord, 219, pronti a offrire la nostra esperienza e a risolvere qualsiasi problematica.

Non aspettare, prenota ora una prima visita di controllo chiamando al numero 0564 453846 oppure visita il nostro sito per maggiori informazioni.

In alternativa, compila adesso il form che trovi qui sotto, ti risponderemo in tempi brevi!

1 Step 1
Nome
Cognome
Telefono
call e0b0
Messaggio
0 /
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
Dr. Davide De Rosa Palmini
Back To Top