skip to Main Content
0564 453846 info@dentalcompetence.it Via Aurelia Nord, 219 - Grosseto GR 58100
Implantologia Computer Guidata Per Un Approccio Meno Invasivo

Implantologia computer guidata per un approccio meno invasivo

Introduzione

L’implantologia computer guidata è una tecnica moderna che consente l’inserimento di un impianto dentale, servendosi del supporto di alcuni software appositi, senza dover ricorrere a un vero e proprio intervento chirurgico.

Tutto questo è possibile in quanto, prima di impiantare la protesi dentale, vengono prese informazioni attraverso una radiografia tridimensionale (sfruttando la tomografia computerizzata Cone Beam), utili a valutare spessore e altezza dell’osso del paziente.

Tali informazioni, utilizzando un software dedicato, consentiranno di programmare la futura posizione dell’impianto all’interno dell’osso.

Ciò che viene raccolto è successivamente traslato nel reale atto chirurgico, attraverso la costruzione, tramite stampante 3D, di una mascherina chirurgica.

Questa è chiamata anche con il termine di “dima chirurgica”, e avrà l’opportunità di:

  • vincolare il posizionamento dell’impianto nell’area studiata preventivamente con il software di implantologia computer assistita;
  • immettere l’impianto dentale direttamente nell’osso del paziente, attraversando la gengiva esclusivamente nei punti in cui si è stabilito di procedere con l’inserzione dell’impianto.

Di conseguenza, possiamo affermare che l’implantologia computer guidata consente di non eseguire un intervento chirurgico vero e proprio.

Come approfondito già in precedenza, lo studio dentistico Dental Competence di Grosseto sfrutta quotidianamente i vantaggi che la chirurgia guidata in implantologia propone oggigiorno.

Vediamo insieme alcuni aspetti che caratterizzano questa forma di implantologia non invasiva.

In quali casi si ricorre all’implantologia computer guidata

esempio di implantologia computer guidata con software

Sta sempre alla valutazione dell’implantologo il decidere se optare o meno per una soluzione di implantologia computer assistita.

Va comunque detto che in alcuni casi tale opzione è da ritenersi senza dubbio la migliore possibile!

In particolar modo ci riferiamo a tutti i pazienti che presentano patologie che non consentono di poter affrontare il classico intervento chirurgico (si pensi, ad esempio, ai rischi collegati con l’anestesia generale).

L’implantologia computer guidata risulta particolarmente utile in caso di riabilitazione dei denti frontali dell’arcata (ci riferiamo agli incisivi superiori e inferiori), dove si richiede una grande accuratezza nel posizionamento dell’impianto, per non intaccare i denti e i tessuti vicini.

In quanto ritenuto un intervento poco invasivo, questo è senza dubbio consigliato anche nei casi di edentulia totale.

Un approccio computer guidato, in questo caso, consente di programmare tutto molto velocemente e far realizzare una protesi che sarà già pronta prima dell’intervento chirurgico.

A quel punto sarà sufficiente procedere con l’inserimento attraverso carico immediato, cosa che consentirà al paziente di avere i denti fissi in poche ore, provando un disagio davvero minimo.

Come viene realizzato un intervento con implantologia computer guidata

inserimento impianto in trattamento di implantologia computer guidata

I passaggi da seguire per la realizzazione di un intervento di implantologia computerizzata sono sostanzialmente i seguenti.

Prima di tutto viene fatta eseguire al paziente una radiografia Cone Beam tridimensionale, che consentirà di verificare:

  • lo stato di salute delle arcate dentarie (o la loro porzione analizzata);
  • spessore e altezza dell’osso.

Servendosi di un apposito software, che andrà ad elaborare tutti i dati che raccoglieremo con la Cone Beam, andremo a progettare una particolare mascherina chirurgica, utile a definire con precisione il posizionamento del nuovo impianto.

Tale mascherina, in sede di inserimento implantare, verrà bloccata nella bocca del paziente, procedendo con l’installazione del manufatto protesico in modo molto semplice, veloce e sicuro.

Trattandosi di un intervento con assenza di trauma, potremmo quasi dire che, grazie all’implantologia computer guidata, si avrà una riabilitazione pressoché istantanea della bocca (assenza di dolore, gonfiore e tutte le conseguenze riconducibili a un classico intervento chirurgico).

Sarà comunque necessaria una valutazione da parte dell’implantologo per stabilire le giuste precauzioni da seguire una volta che si sarà concluso l’intervento (ricordiamoci che l’impianto deve comunque stabilizzarsi e soprattutto integrarsi con l’osso!).

Vantaggi connessi all’uso dell’implantologia computer assistita

inserimento impianto dentale con dima chirurgica

L’utilizzo della chirurgia guidata in implantologia porta con sé dei chiari vantaggi.

In primis, non possiamo non sottolineare il fatto che questo tipo di intervento viene eseguito senza incisioni, cosa possibile in quanto il posizionamento dell’impianto viene progettato preliminarmente.

Ciò vuol dire che la posizione dell’impianto, durante il processo di inserimento, è vincolata dall’utilizzo della dima chirurgica: così facendo non vi è alcuna necessità di dover incidere la gengiva per andare a visionare l’osso sottostante.

Tutto questo crea:

  • minor disagio per il paziente, che non dovrà affrontare particolari disagi post-operatori e avrà un decorso sicuramente più agevole;
  • benefici in termini di velocità dell’intervento.

L’implantologia computer guidata porta con sé anche un altro grande vantaggio, ossia il fatto di poter progettare a monte la struttura protesica che verrà successivamente consegnata al paziente.

I vantaggi sussistono anche per tutti quei pazienti che presentano delle particolari complessità (ci riferiamo a pazienti cardiopatici, portatori di handicap, portatori di dialisi, ma anche odontofobici).

L’assenza di sanguinamento e di un vero e proprio intervento chirurgico, unito all’utilizzo di una semplice anestesia locale, consente di portare a compimento anche grosse ricostruzioni del cavo orale, senza creare traumi chirurgici.

Pensiamo soprattutto ai cardiopatici, pazienti che solitamente assumono medicinali anticoagulanti (e aumentano notevolmente il sanguinamento in caso di intervento chirurgico).

Con questa metodologia andiamo a ridurre drasticamente il rischio connesso a tali complicanze.

Limiti di cui tenere conto

Ogni trattamento presenta dei punti di forza e di debolezza.

Non stupiamoci, quindi, quando affermiamo che anche l’implantologia computer guidata ha dei limiti di cui è opportuno tenere conto in sede di valutazione pre-implantologica.

Caso interessante è quello di un paziente per il quale si:

  • stabilisce la necessità di dover inserire l’impianto dentale;
  • ritiene, contestualmente ad esso, necessario anche un innesto di osso (in quanto carente nell’area in cui si dovrebbe installare l’impianto).

In questo caso tutti i vantaggi connessi alla mini-invasività dell’implantologia computerizzata vengono a ridursi drasticamente:

  • sia che si tratti di eseguire un innesto di osso;
  • sia che si tratti di inserire tessuti gengivali, dovremo utilizzare il bisturi in ogni caso.

Lo abbiamo visto con il grande rialzo del seno mascellare, dove si rende necessario scollare e sollevare una porzione della membrana di Schneider, per creare un vuoto da sostituire in seguito con un sostituto osseo.

Ciò non vuol dire che questa tecnica non possa essere comunque utilizzata.

La mancanza della non invasività non toglie il fatto che sia possibile, comunque, programmare a priori l’inserimento dell’impianto in una determinata posizione.

Un ultimo aspetto di cui tenere conto riguarda quello economico.

Non vi è dubbio che ricorrere a un intervento di implantologia computer guidata comporti un aumento dei costi per il paziente, dal momento in cui sarà necessario:

  • eseguire uno studio preliminare con appositi software dedicati;
  • far realizzare una dima chirurgica apposita con l’uso di una stampante 3D.

Conclusioni

visita post inserimento di impianto dentale

Alla luce di tutto quello che abbiamo fin qui visto, possiamo valutare positivamente l’uso dell’implantologia computer guidata?

Tale soluzione è senza dubbio molto interessante, in quanto consente di facilitare molto la vita all’implantologo, ma soprattutto al paziente, che dovrà affrontare un trattamento molto meno invasivo.

Anche l’implantologia computerizzata presenta dei limiti e il suo utilizzo deve essere limitato a determinati casi, stabiliti volta per volta dall’implantologo.

Di conseguenza, si rende necessaria un’attenta valutazione del singolo caso clinico.

Il team di Dental Competence Grosseto presenta al suo interno esperti in implantologia dentale che sapranno considerare alla perfezione il vostro caso e valutare la tipologia di intervento più utile.

Nel caso lo si considerasse fattibile, siamo perfettamente in grado di eseguire trattamenti di implantologia computer guidata, riducendo al minimo l’invasività della procedura di inserimento implantare.

Non esitate a contattare il nostro studio dentistico a Grosseto, per prenotare una prima visita di controllo.

Valuteremo lo stato di salute del vostro cavo orale e definiremo insieme la migliore strategia per risolvere le eventuali problematiche che si saranno manifestate.

Ci troviamo a Grosseto, in Via Aurelia Nord, 219 (puoi contattarci anche chiamando allo 0564 453846).

[]
1 Step 1
Nome
Cognome
Telefono
call e0b0
Messaggio
0 /
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
Dr. Davide De Rosa Palmini
Back To Top