skip to Main Content
0564 453846 info@dentalcompetence.it Via Aurelia Nord, 219 - Grosseto GR 58100
Tomografia Computerizzata Cone Beam: Il Suo Uso In Odontoiatria

Tomografia computerizzata Cone Beam: il suo uso in odontoiatria

Introduzione

La tomografia computerizzata Cone Beam è una tecnica diagnostica per immagini, eseguita attraverso la generazione di un fascio conico a raggi X.

Il macchinario con il quale viene eseguito l’esame Cone Beam, è propedeutico allo sviluppo di tecniche avanzate che:

  • garantiscono al paziente la scelta del protocollo di cura migliore;
  • nonché la sicurezza che l’intervento verrà eseguito con elevata precisione.

L’utilizzo in odontoiatria della TAC Cone Beam è sempre più importante, tant’è che anche presso Dental Competence Grosseto sfruttiamo spesso questo moderno macchinario per esami che vengono eseguiti direttamente in clinica.

I risultati ottenuti sono utilizzati esclusivamente per stabilire la tipologia di trattamento più utile da eseguire per il paziente in esame.

Dato che abbiamo avuto modo di citare spesso l’uso della cbct dentale (acronimo che sta per “Cone Beam computed tomography”), riteniamo utile spiegare brevemente e con termini semplici:

  • le finalità che si propone un esame Cone Beam;
  • perché esso rappresenta un grande passo in avanti, rispetto all’uso delle classiche panoramiche.

Finalità della tomografia computerizzata Cone Beam

macchinario per realizzare tac dentale cone beam 3D

Come sappiamo, conoscere lo stato di salute e la qualità delle arcate dentarie è di fondamentale importanza, in particolar modo quando ci approcciamo ad eseguire un trattamento di implantologia dentale.

L’obiettivo principale è quello di poter eseguire questa valutazione nel modo più rapido e indolore per il paziente, evitando esami che prevedano l’utilizzo di importanti quantità di radiazioni.

Oggi tutto questo è possibile, grazie all’uso della TAC Cone Beam, utilizzata a Grosseto dai professionisti del team di Dental Competence.

Attraverso l’uso della tomografia computerizzata Cone Beam, abbiamo la possibilità di:

  • verificare l’altezza ossea;
  • ma, soprattutto, la sua morfologia e spessore.

Questi dati sono di fondamentale importanza, in quanto consentono all’implantologo di progettare e scegliere nel modo più accurato, le tipologie di impianti migliori per un determinato paziente.

Dove viene maggiormente richiesta la tomografia computerizzata Cone Beam 3D

Non c’è alcun dubbio nell’affermare che la precisione di una cbct dentale sia tale da renderlo uno strumento indispensabile in implantologia.

Difatti, questo esame viene richiesto per capire dove e come posizionare correttamente un impianto dentale.

Può essere particolarmente utile soprattutto nei casi in cui sia presente poco osso, e in quel caso si debba valutare un intervento di implantologia non invasiva.

L’esame Cone Beam può essere molto utile anche quando si necessita di estrarre un dente del giudizio che risulta essere particolarmente vicino al nervo mandibolare.

In questo caso, un esame dettagliato ci consentirà di operare con sicurezza, senza rischiare di lesionare il nervo stesso.

Infine, una tomografia computerizzata Cone Beam è particolarmente utile anche in endodonzia!

Questo nel caso in cui sia necessario localizzare con precisione i canali radicolari.

In questo caso è possibile eseguire una TAC Cone Beam esaminando solo un particolare settore dell’arcata dentaria, senza dover necessariamente irradiare tutta la bocca del paziente.

Differenze tra Cone Beam 3D e tradizionali TAC: le radiazioni…

panoramica bidimensionale denti classica

Molti di voi si staranno chiedendo quale sia la reale differenza tra una Cone Beam e una TAC tradizionale.

È fuori discussione che con una TAC tradizionale vi sia la possibilità di studiare un’arcata dentaria.

Ma tale esame è oggi stato superato a vantaggio di una tomografia computerizzata Cone Beam, in quanto la dose di radiazioni che viene erogata al paziente con la nuova tecnica è pari a 1/80mo circa di quella precedente.

Nonostante questo, una Cone Beam 3D risulta essere un esame maggiormente irradiante e consente di ottenere molti più dettagli.

Difatti, parliamo di radiografie digitali eseguite con sensori particolari, che riescono a creare immagini ottimali e molto dettagliate, sulle quali è possibile lavorare sin da subito.

Comprendiamo come l’eseguire questo esame in una zona particolarmente sensibile:

  • dia un maggior senso di sicurezza al paziente;
  • consenta, nel contempo, di studiare lo stato di salute dell’apparato stomatognatico e della muscolatura ad esso inerente.

Ricordiamo che la cbct dentale è un macchinario particolarmente versatile, che si adatta alle esigenze dell’odontoiatra e che può diversificare l’irradiazione a seconda del tipo di esame che vogliamo effettuare.

…e la tridimensionalità della TAC Cone Beam

tridimensionalità di una tomografia computerizzata cone beam

Una tradizionale TAC, inoltre, ha la particolarità di poterci dare un risultato solo in termini di “bidimensionalità”.

In tal senso, possiamo senza dubbio farci un’idea generale dello stato di salute della bocca del paziente, ma il fatto che si tratti di un’immagine 2D cambia parecchio le cose.

Difatti, quando dobbiamo controllare l’osso, possiamo avere informazioni precise solo sulla sua altezza.

Come abbiamo visto, invece, l’uso di una tomografia computerizzata Cone Beam consente di verificare anche lo spessore e la densità dell’osso stesso.

Ciò ci è davvero molto utile, in quanto:

  • in presenza di poco osso, possiamo optare per soluzioni alternative, che consentano di ottenere denti fissi e duraturi nel tempo;
  • è possibile capire in quali punti è più fattibile eseguire l’intervento di implantologia.

Ad esempio, è possibile ripristinare un’arcata dentaria con l’uso della tecnica all on four, ossia con 4 impianti inseriti in posizione strategica.

Questo esame può aiutarci nel capire come e dove intervenire al meglio!

In quanto tempo si esegue una tomografia computerizzata Cone Beam

ragazza esegue tomografia computerizzata cone beam

Questa è una delle domande più gettonate, alla quale rispondiamo che le tempistiche non differiscono rispetto a un classico esame panoramico bidimensionale.

In circa 1 minuto è possibile ottenere già il risultato desiderato, con una esposizione ai raggi che è di pochissimi secondi (la cui variabilità dipende da quante informazioni vogliamo ottenere con la TAC Cone Beam).

Al paziente non sarà richiesta alcuna preparazione specifica, in quanto dovrà soltanto rimanere nella posizione per lui più comoda, in piedi o a sedere.

Durante l’esame verrà solo richiesto di rimanere con la lingua immobile, possibilmente attaccata al palato.

Questo consentirà di avere meno movimenti possibili, cosa che potrebbe intaccare la qualità dell’esame che si andrà ad eseguire.

Ricordiamo che i moderni modelli di macchinari possono eseguire, a seconda delle esigenze, una:

  • classica panoramica 2D:
  • ortopanoramica Cone Beam 3D;
  • teleradiografia laterale del cranio. Questa viene spesso utilizzata dagli ortodontisti per verificare la crescita ossea in un paziente sottoposto a trattamento ortodontico.

Conclusioni

Abbiamo visto nel dettaglio come la tomografia computerizzata Cone Beam sia ormai una tecnica che facilita molto il lavoro dell’odontoiatra.

Questo, soprattutto in situazioni dove avere un quadro preciso della condizione dell’arcata dentaria (o di un suo settore) risulta fondamentale per la scelta della terapia più adatta per il singolo caso.

Ricordiamo che la TAC Cone Beam è un esame del tutto indolore, e non porterà alcun tipo di fastidio al paziente.

Notevoli saranno invece i vantaggi dell’utilizzo di questa tecnica, i cui dati, lo ricordiamo, saranno a esclusivo uso della clinica dentale.

Presso Dental Competence Grosseto eseguiamo quotidianamente esami con tomografia computerizzata Cone Beam.

Per verificare la condizione di salute del vostro cavo orale è consigliabile non attendere che si verifichino problematiche o sorgano complicanze!

Se è vostro interesse, vi invitiamo a contattarci per prenotare una prima visita presso Dental Competence, non devi fare altro che chiamare allo 0564 453846 o compilare il seguente form di contatto.

Ci troviamo a Grosseto, in Via Aurelia Nord, 219.

[]
1 Step 1
Nome
Cognome
Telefono
call e0b0
Messaggio
0 /
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
Dr. Davide De Rosa Palmini
Back To Top