skip to Main Content
0564 453846 info@dentalcompetence.it Via Aurelia Nord, 219 - Grosseto GR 58100
Come Si Realizza Uno Sbiancamento Dei Denti Professionale

Come si realizza uno sbiancamento dei denti professionale

Introduzione

Lo sbiancamento dentale professionale è un trattamento estetico volto a decolorare i denti e renderli più luminosi.

Si tratta di un intervento eseguito da un dentista o un igienista dentale, utilizzando agenti sbiancanti specifici che agiscono sulle macchie superficiali e profonde dei denti.

Il trattamento di sbiancamento dentale professionale può essere eseguito in diversi modi, tra cui:

  • l’utilizzo di gel sbiancante applicato direttamente sui denti e attivato da una sorgente di luce blu o laser;
  • l’uso di mascherine personalizzate riempite con il gel sbiancante e indossate a casa.

I risultati del trattamento di sbiancamento dipendono dalla gravità delle macchie e dalla qualità dei denti.

In generale, si può ottenere un miglioramento significativo del colore dei denti, con una riduzione delle macchie di diversi toni.

Tuttavia, è importante tenere presente che i risultati variano da persona a persona e non tutti possono ottenere lo stesso grado di sbiancamento.

Inoltre, lo sbiancamento dentale professionale non è una soluzione permanente, poiché i denti possono scurirsi nuovamente nel tempo a causa di abitudini alimentari, fumo e invecchiamento naturale. 

All’interno di questo approfondimento, realizzato dal team di Dental Competence Grosseto, andremo a considerare tutte le varie tematiche relative allo sbiancamento dei denti professionale.

La motivazione psicologica dietro ad uno sbiancamento dentale

un bel sorriso post sbiancamento dentale professionale

Un trattamento di sbiancamento dei denti può essere visto come uno dei tanti esempi pratici di come l’estetica dentale aiuti a rendere il nostro sorriso più bello.

Chi ricorre ad un trattamento di sbiancamento professionale non lo fa per un semplice vezzo!

Possedere una dentatura che presenta un’evidente alterazione del colore naturale, ossia una “discromia dentale”, può influenzare negativamente il nostro rapportarci con il prossimo (meno voglia di sorridere, più difficoltà ad intrattenere rapporti sociali).

Inoltre non sempre le discromie sono diretta conseguenza di comportamenti come il fumare o una scorretta alimentazione; a volte possono subentrare anche fattori genetici o di avanzamento dell’età, che rendono l’alterazione cromatica impossibile da prevenire.

Ecco perché lo sbiancamento dentale professionale può consentire di ritornare ad una colorazione ottimale, senza alterare o rovinare lo smalto.

Per farlo è, però, necessario rivolgersi a chi è realmente esperto in questi trattamenti, ecco perché presso la clinica odontoiatrica Dental Competence di Grosseto utilizziamo prodotti per lo sbiancamento dentale di alta qualità, e con trattamenti eseguiti da odontoiatri esperti.

Sbiancamento denti professionale: a casa o in Studio?

sbiancamento denti professionale in studio

Ci sono due opzioni disponibili per eseguire questo trattamento:

  • lo sbiancamento dentale professionale eseguito in studio dentistico;
  • e lo sbiancamento dentale professionale fai-da-te che può essere eseguito a casa.

Lo sbiancamento dentale professionale eseguito in studio dentistico viene eseguito da un dentista o un igienista dentale.

Questa opzione utilizza agenti sbiancanti di alta qualità e dispositivi speciali per decolorare i denti in modo efficace e sicuro.

Tra i vantaggi di questa opzione ci sono sicuramente:

  • l’ottenimento di risultati più rapidi e significativi rispetto allo sbiancamento fai-da-te;
  • la personalizzazione del trattamento in base alle esigenze del paziente;
  • e la supervisione del professionista qualificato per minimizzare i rischi e gli effetti collaterali.

Di contro, tra gli svantaggi ci sono da considerare aspetti come il costo più elevato rispetto allo sbiancamento fai-da-te e la possibile sensibilità dentale temporanea o fastidio.

Lo sbiancamento dentale professionale fai-da-te, invece, utilizza kit sbiancanti acquistati in farmacia o online e può essere eseguito a casa dal paziente.

Tra i vantaggi di questa opzione ci sono il costo più basso rispetto allo sbiancamento professionale in studio dentistico e la maggior comodità, in quanto il trattamento può essere eseguito a casa dal paziente.

Tuttavia, questa opzione ha anche alcuni svantaggi, come il fatto che:

  • i risultati possono richiedere più tempo rispetto allo sbiancamento professionale in studio dentistico;
  • il trattamento può essere meno efficace;
  • che il rischio di effetti collaterali o complicazioni è maggiore, poiché il trattamento non è supervisionato da un professionista qualificato.

Trattamento di sbiancamento dei denti professionale in Studio

modellino dentatura bianca che regge apparecchio dentista

Lo sbiancamento dei denti professionale si ottiene, come già accennato, utilizzando solo prodotti odontoiatrici certificati e testati.

Solitamente i principi attivi che vengono utilizzati sono il perossido di idrogeno o il perossido di carbammide, disponibili in diverse concentrazioni e che, a loro volta, prevedono differenti modalità di impiego.

Difatti, il trattamento di sbiancamento dentale può essere eseguito direttamente presso lo studio odontoiatrico, o servendosi del cosiddetto sbiancamento domiciliare, dove il numero di sedute e la loro durata sono decise caso per caso.

Il principio attivo presente nei prodotti per lo sbiancamento dentale professionale agisce sulle molecole che causano le discromie penetrate all’interno del dente, mentre non è in grado di agire su corone protesiche, otturazioni o qualsiasi altro materiale odontoiatrico presente nel cavo orale.

Successivamente al trattamento, questi lavori odontoiatrici eventualmente presenti potranno essere maggiormente visibili ed in tal caso potranno essere sostituiti non prima di due settimane.

Tempistiche di un trattamento di sbiancamento

L’operatore, dopo aver eseguito un esame obiettivo del cavo orale ed un colloquio con il paziente, sceglierà e spiegherà la migliore modalità di trattamento per lo specifico caso.

Se si tratta di uno sbiancamento dei denti dal dentista, la seduta dovrà essere eseguita a distanza di 7-10 giorni da quella di igiene professionale.

Nella maggior parte dei casi trattati con gli agenti appositi, si ottiene uno sbiancamento dei denti efficace, con annesso risultato estetico soddisfacente.

Va comunque detto che alcuni soggetti si possono rivelare non sensibili a tale metodica, e per questo motivo (e per il fatto che non si può verificare in anticipo) non è sempre possibile garantire il risultato.

Indicazioni post trattamento di sbiancamento dentale professionale

I giorni successivi al trattamento di sbiancamento professionale sono molto importanti per ottenere il massimo risultato in termini di resa.

Per questo, ecco alcuni consigli per non sprecare quanto di buono ottenuto, evitando:

  • tè, caffè, succhi di frutta (non stiamo dicendo che è obbligatoriamente vietato, ma che lo SCONSIGLIAMO fortemente);
  • bevande e bibite colorate come Coca-Cola, cocktail, vino (pensate che se si beve abitualmente il vino rosso c’è il rischio di vanificare i risultati ottenuti in appena 1 mese di tempo!);
  • salse e sughi;
  • verdure come carciofi, carote e pomodori;
  • frutta come le fragole, i frutti di bosco, ma anche le marmellate;
  • alimenti come le caramelle colorate, la liquirizia e la cioccolata;
  • sciacqui con colluttori;
  • SOPRATTUTTO il fumo (sigarette, sigari, pipa, tabacco) ed il tabacco da masticare;

Riguardo questi punti è necessario evitare assolutamente di sgarrare nelle 48 ore successive al trattamento di sbiancamento denti, e possibilmente nei 15 giorni successivi.

Non è tutto! Si sconsiglia fortemente l’assunzione di cibi e bevande particolarmente acide che possono favorire o peggiorare l’insorgenza di sensibilità dentinale.

Inoltre si sconsiglia l’uso di rossetti e lucidalabbra colorati, soprattutto nelle successive 72 ore dal trattamento.

Durata degli effetti di uno sbiancamento professionale

donna di colore sorridente si spazzola i denti

Uno sbiancamento dei denti efficace può mantenere i risultati ottenuti per un periodo di tempo che varia soprattutto in base ai comportamenti ed allo stile di vita del paziente.

Pensiamo ad esempio alle sue abitudini alimentari, al suo livello di pulizia dei denti domiciliare, alla sua eventuale dipendenza dal fumo o al consumo frequente di alcuni tra i cibi e gli alimenti esposti nella precedente lista, che possono favorire una recidiva precoce del colore.

Per preservare i risultati ottenuti si consiglia fortemente di rispettare gli appuntamenti con l’igienista dentale per le periodiche sedute di igiene orale professionale (almeno una ogni 6 mesi), così da monitorare la stabilità nel tempo del risultato o la formazione di eventuali recidive.

Sbiancamento denti: eventuali complicanze che possono verificarsi

In alcuni casi, durante o dopo aver ricevuto il trattamento di sbiancamento dentale professionale, può insorgere una certa sensibilità ai denti, che può essere più o meno lieve.

Si tratta comunque di un effetto collaterale assolutamente reversibile nel giro di poche ore (in pochissimi casi si risolve nel giro di qualche giorno).

Qualora questa sensibilità dentinale dovesse insorgere durante lo sbiancamento dentale domiciliare, si consiglia di eseguire il trattamento a giorni alterni, e di non esitare a contattare il proprio dentista di fiducia.

La problematica dell’ipersensibilità dentale può essere facilmente attenuata con l’applicazione topica di fluoro o di nitrato di potassio, utilizzando dentifrici desensibilizzanti ed evitando:

  • cibi troppo caldi e troppo freddi;
  • bevande ipertoniche (ad esempio quelle molto zuccherate);
  • cibi o bevande eccessivamente acide (ad esempio le bibite gassate, i succhi di frutta, lo yogurt, la mozzarella di bufala).

Un altro effetto collaterale dello sbiancamento dei denti professionale è la temporanea infiammazione delle gengive, dovuta al contatto con l’agente sbiancante.

La sensazione che si può provare in questo caso è simile al bruciore, inoltre le zone interessate possono anche apparire biancastre.

Ciò non deve assolutamente preoccupare, si risolverà spontaneamente in poche ore ed è possibile applicare i classici gel per il trattamento delle afte a protezione delle zone.

Un ulteriore effetto collaterale che può presentarsi è la maggiore visibilità di otturazioni e restauri protesici, realizzati precedentemente allo sbiancamento dei denti.

Questo accade in quanto il colore dei materiali odontoiatrici viene deciso in sede di realizzazione ed è definitivo.

Sbiancamento denti: controindicazioni generali

sorriso persona dopo sbiancamento dei denti

Lo sbiancamento denti professionale rimane comunque un trattamento estetico opzionale, ed in quanto tale non può essere eseguito su pazienti minorenni, inoltre è sconsigliato in caso di gravidanza ed allattamento per la maggior delicatezza dei tessuti in questi periodi.

Inoltre, in presenza di situazioni patologiche come carie attiva o malattia parodontale, il trattamento di sbiancamento dei denti deve essere rimandato a dopo la loro risoluzione.

Sbiancamento professionale dei denti presso Dental Competence Grosseto

Desideri effettuare un trattamento di sbiancamento professionale dei denti?

Presso lo Studio dentistico Dental Competence è possibile, grazie al nostro team qualificato, pronto a prendersi cura della salute del tuo cavo orale!

Ci troviamo a Grosseto, in Via Aurelia Nord, 219.

Contattaci allo 0564 453846, o compila il seguente form per richiederci informazioni.

1 Step 1
Nome
Cognome
Telefono
call e0b0
Messaggio
0 /
keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
Dr.ssa Elettra Fommei
Back To Top